PER LA SCUOLA PRIMARIA

Ché sorpresa Paul Klee!| Il valore della linea e del colore, ispirandoci a Klee
Lavorare su un testo e colorare le parole, creando una specie di tappeto colorato oppure lavorare su una superficie in cui si sono tracciate delle linee nere e colorare tutta la base senza toccarle. Due tecniche di Paul Klee che cambiano il modo in cui vediamo gli elementi base del disegno: possiamo provare a scoprire il forte valore delle linee, che diventano protagoniste.

Le tele di Lucio Fontana| Non erano solo tagli, e noi scopriamo insieme a lui il valore dello spazio sulla tela
Comprendere il lavoro di Lucio Fontana ci insegna a comprendere la superficie in modo diverso, modellando lo spazio come faceva l’artista.

Giochiamo con Duchamp| Gli oggetti di tutti i giorni, anche quelli più banali, possono ispirarci storie nuove e insolite. Il ready made può aiutarci a costruire storie a partire dagli oggetti di tutti i giorni, mettendoli in discussione, guardandoli da altri punti di vista. Le forme perdono il loro normale significato e suggeriscono mille storie diverse.

Una vera esplosione di colore. Jackson Pollock| Il gesto della pittura in movimento.
Il colore sulla tela che non è risultato dal caso ma dal corpo che si muove e cerca l’armonia attraverso i colori, con il piacere del momento creativo.

La cameretta di Van Gogh| Il nostro spazio preferito, e lo spazio dell’anima. Le cose che amiamo, conserviamo e rappresentiamo. Noi siamo il nostro spazio, i nostri luoghi preferiti e il cuore, a sua volta, è un piccolo contenitore di storie e racconti cari. Proviamo a costruire lo spazio dell’anima a partire da Van Gogh e Rusell.

Il giardino di Matisse| Colori che raccontano storie e ci fanno capire come fare l’arte possa diventare un momento di felicità. La semplice tecnica delle gouaches découpées può essere fonte inesauribile di racconti, storie, e paesaggi incredibili, generatori di serenità e felicità.

Un foglio più un foglio…| Insieme scopriamo che 2 + 2 fa molto più di 4! Nei rapporti tra le persone (e a volte anche tra le cose), uno più uno può regalarci risultati sorprendenti.

I promessi sposi – Cosa ci racconta Van Eyck?| Immaginiamo che un quadro ci racconti una storia…Si può fantasticare e scrivere un racconto a partire da un’immagine che ci colpisce o che ci suscita curiosità. Proviamoci con un dipinto di Van Eyck.

Cosa si raccontano quei due? (Quentin Metsys)| Immaginiamo che un quadro ci racconti una storia…(2). Questa volta prendiamo come fonte d’ispirazione un dipinto di Q.Metsys

Magica, matta matematica (Escher, modulo e simmetria – il concetto di infinito, i caleidocicli)|Giocando con Escher
Un tema molto ricco di spunti: per i vari livelli di conoscenza dei bambini sulla geometria e sul concetto di spazio, oppure sulla percezione visiva e la prospettiva, il concetto di modulo e pattern.

Matematica a colori (Vasarely, la simmetria e il colore)| I dipinti a mille colori di V. Vasarely.
Vasarely fu uno dei massimi esponenti della Op Art, e le sue opere, raffinatissime dal punto di vista cromatico, possono essere affascinanti modelli di simmetria, armonia del colore, ed essere utilizzati per comprendere l’idea di modulo, ripetizione, ritmo, ecc.

Una grande storia tutta nostra. Come nasce un libro illustrato?

Come si crea la storia, la sceneggiatura. Formato, illustrazioni, carta e colori. L’idea è quella di creare un team di lavoro identico a quello di un progetto editoriale: autori, grafici, illustratori. I bambini si alterneranno nei ruoli e il prodotto finale sarà un vero libro illustrato. E’ prevista la creazione del font a partire dalla scrittura dei ragazzi. (riservato ai bambini di classe V. Il laboratorio prevede sei lezioni)

Leo e Lisa e il mistero di Fabiola / a tu per tu con l’autrice, i bambini intervistano Marzia Roma

ATTIVITÀ PER LA SCUOLA MEDIA

Impariamo una nuova lingua: il Coding
Coding è un termine inglese al quale corrisponde in italiano la parola programmazione. Parliamo di programmazione informatica ovviamente ma non nel senso più tradizionale dell’espressione. Con il coding bambini e ragazzi sviluppano il pensiero computazionale e l’attitudine a risolvere problemi più o meno complessi. Non imparano solo a programmare ma programmano per apprendere.

L’associazione La Rondine finanzierà, su richiesta della prof.ssa Maura Minuti, il Progetto Educhange, iniziato lo scorso anno presso la scuola media di Rivarolo del Re.